Cerca
  • Davide Ferraris

Chiesa di San Giacomo Maggiore - Gavi

Aggiornamento: 12 mar 2020


 

Chiunque desideri ammirare un meraviglioso esempio di architettura e di arte romanica deve necessariamente visitare la chiesa parrocchiale di San Giacomo Maggiore a Gavi.

Citata, per la prima volta, in un documento del 1172, essa è ornata infatti da numerose raffigurazioni di uomini, animali ed esseri mostruosi che appartengono al ricco e variegato immaginario di creature che hanno popolato l’arte medievale.

È possibile ammirare alcune di queste raffigurazioni già all’esterno della chiesa ma è al suo interno, nei ricchi e preziosi capitelli, che la fantasia degli artisti ha creato le opere più sorprendenti.

Gli edifici religiosi sono però creature viventi, animate dai fedeli che vi si raccolgono in preghiera, che cambiano e si modificano con il passare del tempo, con l’affermazione (o la decadenza) dei culti e l’evoluzione degli stili artistici.

Anche la chiesa di Gavi mostra naturalmente i segni del passaggio del tempo: l’interno, diviso in tre navate, è stato infatti parzialmente rinnovato durante il periodo barocco ed ospita oggi una serie di opere realizzate anche da celebri artisti genovesi (ad esempio Giovan Battista Paggi, Giovanni Raffaele Badaracco, Giovanni Battista Carlone e Lazzaro Calvi).

Uscendo dalla chiesa, che può essere considerata a ragione un prezioso scrigno di opere d’arte, e prima di visitare il caratteristico porticato che orna il lato destro della parrocchia e dal quale si accede ad un terrazzo con vista sul paesaggio circostante, è bene fermarsi ad ammirare la decorazione che orna il portale d’accesso.

Sull’architrave, in particolare, è visibile una rappresentazione molto originale dell’Ultima Cena: al centro, in posizione più elevata, si vede Gesù con ai lati gli apostoli (Pietro si riconosce grazie alle chiavi).

Al di sopra del Salvatore sono raffigurati due angeli che, ad ali spiegate ed insieme alla colomba dello Spirito Santo, sembrano discendere in volo direttamente dal Paradiso verso il Figlio di Dio.

Una particolare attenzione merita la raffigurazione della tavola, sulla quale si trovano sei piatti contenenti un pesce ciascuno, che pur essendo frontale lascia intravedere le gambe degli apostoli.

Sotto i piedi di Gesù vediamo, infine, la rappresentazione di una figura a testa in giù che, secondo alcuni, rappresenta il diavolo.


Link Google Maps: https://goo.gl/maps/UtjBou7HUASfPMaa6

 

Chiesa parrocchiale di San Giacomo Maggiore - Gavi

153 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti